TRASPERENZA

L’Agenzia per le Organizzazioni non lucrative di Utilità Sociale nelle Linee guida per la raccolta dei fondi ha individuato nella trasparenza,rendicontabilità e nell’accessibilità,  i tre principi cardine delle linee guida.

Dal sito dell’Unicef, leggiamo “Il 73% va a sostegno dei programmi per i bambini e per le comunità nei Paesi in via di sviluppo. Questa somma si traduce direttamente in aiuti concreti …………
Il 20% rappresenta i costi della raccolta fondi, cioè l’investimento che il Comitato fa per raccogliere i fondi per i programmi attraverso la comunicazione e la promozione delle attività presso i donatori. Con 20 centesimi di euro è possibile raccogliere un altro euro e proseguire così il circolo virtuoso della solidarietà.
Come per ogni altra organizzazione privata che non riceve finanziamenti governativi, anche per il Comitato Italiano per l’UNICEF i costi di gestione vengono dedotti dalle entrate complessive. Per le spese amministrative e gestionali il Comitato trattiene il 7% del proprio bilancio.”

Domus Europa tenendo come riferimento la più seria e la la più grande organizzazione umanitaria, si propone grazie alla rete che possiede.
Domus Europa siamo in grado direttamente di contattare le parrocchie e le associazioni filantropiche locali, permettendo una ottimizzazione delle risorse.

Scegliendo progetti ben studiati attraverso una progettazione complessa, analizzando punti di forza e debolezza, attraverso una analisi costi, benefici, scegliendoli in una scala di priorità, siamo in grado di abbassare i costi di gestione